Alla scoperta della Bellissima Vienna

Alla scoperta della Bellissima Vienna
1 Flares 1 Flares ×

Qualche amico o parente potrebbe avercela descritta come una capitale bella, ma che in fondo oltre alla mera estetica non è in grado di andare; qualcun altro potrebbe persino averla definita una città spenta, triste e poco a misura d’uomo per via della sua natura montanara e dei suoi abitanti non proprio socievoli.

Eppure Vienna non risponde affatto a tutto ciò: la capitale austriaca ha tutte le carte in regola per rivestire il ruolo di una delle località più belle d’Europa.

Al suo interno non ci imbattiamo solo ed esclusivamente in attrazioni di grande impatto culturale e artistico, ma anche in strade permeate di luci, in locali movimentati dalla movida giovanile, nonché in una serie di eventi di indubbio interesse (come ad esempio lo è il Festival del Cinema di Wien che si tiene nel mese di agosto).

Cosa vedere a Vienna

Tra i principali punti di interesse della città, tra l’altro posto a poca distanza dai principali Hotel di Vienna, è l’Hofburg Palace, maestoso e sofisticato, questo edificio racchiude tutti i segreti nascosti della vita degli Asburgo. Se le sue mura esterne danno l’impressione di un carattere rigoroso, al suo interno aleggia un’aria malinconica e a tratti esaltante lasciata in eredità da una sua famosa inquilina: la principessa Sissi.

Ed è solo spostandoci sul lato più religioso del nostro tour viennese che troviamo l’affascinante Duomo di Santo Stefano. Tetra ma vivace, angusta ma splendente, tediosa ma suggesiva, questa splendida creazione appare come il frutto di una contraddizione perenne: quella dei colori grigio-scuri delle facciate che va a scontrarsi con il tetto maiolicato e rivestito di ben 250.000 tegole smaltate!

E che dire della meraviglia rappresentata dall’Hundertwasser?

Creatura dell’omonimo scultore, pittore e architetto Frederick Hundertwasser, questo edificio può a tutti gli effetti esser definito come uno dei più eccentrici e bizzarri dell’Austria e dell’Europa intera!

Linee asimmetriche combinate a colorazioni molto vivaci eleggono l’Hundertwasser al pari di una vera e propria meraviglia vivente.

Il comparto dei musei viennesi comprende il Museo di Belle Arti e il Museo dell’Albertina.

Il primo si fa promotore di una raccolta artistica si straordinaria portata, di una collezione all’interno della quale spiccano le opere di Raffaello (“Madonna del Prato”), Vermeer (“Arte del Dipingere”), e le bellezze di Tiziano, Rubens e Rembrandt. Il Museo dell’Albertina straripa eleganza da tutti i pori, ed il suo patrimonio artistico in fondo non è mica da meno: da Picasso a Goya, da Klimt a Rubens, le mura di questo museo mettono in luce quanto di meglio ci sia di umana memoria.

Soggiornare a Vienna – Come possiamo vedere anche su Expedia.it, per dare il via a questo memorabile tour non ci resta da far altro che prenotare uno dei numerosi Hotel di Vienna.

Trovare un luogo nel quale soggiornare (e ristorare) non è un problema: di alberghi, bed & breakfast e Hotel di Vienna presso cui dormire in tutta tranquillità ce ne sono a gogò!

E come se non bastasse li troviamo spalmati sui punti più cruciali della città (o periferici, qualora le nostre disponibilità economiche fossero piuttosto limitate).

Il punto caratterizzante di Wien è dato dal fatto che le sue strutture alberghiere appiano alquanto attrezzate, dotate dei comfort più elementari e munite di camere molto pulite.

Grazie a questo dato di fatto un Hotel di Vienna a 2 stelle non apparirà poi molto diverso rispetto ad una sua alternativa a 4 stelle.

La convenienza, quindi, è sempre dietro l’angolo!

Oltre a garantire tutto ciò, gli Hotel di Vienna ma più in generale della stessa Austria vantano anche una fitta rete di collegamenti attraverso cui poter raggiungere le attrazioni più importanti in una manciata di minuti, ottimizzando così i tempi a propria disposizione.

1 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 1 LinkedIn 0 1 Flares ×