Naturismo non fa rima con esibizionismo: parola ai nudisti

Naturismo
0 Flares 0 Flares ×

Ancora oggi molte persone erroneamente associano il concetto di nudismo e naturismo a situazioni di promiscuità forzosa e depravata, pensando che le spiagge nudiste siano alla stregua di circoli per scambisti, esibizionisti e voyeur. Niente di più sbagliato.

La filosofia del naturismo: una scelta mentale non solo fisica

Il naturismo è una filosofia di vita complessa e strutturata, che riguarda vari ambiti della vita quotidiana e non soltanto la nudità. Certo il nudismo è parte integrante della concezione naturista, ma esso viene vissuto come mezzo per stabilire il rispetto del proprio corpo e di quello altrui, per arrivare così all’armonia con sé stessi e con gli altri. Il nudismo per i naturisti quindi non ha alcuna connotazione sessuale, anzi, vivere l’esperienza della social nudity (la nudità sociale) è anche utile a lasciarsi alle spalle la sessualizzazione e la visione del corpo (in particolare quello femminile) come mero oggetto sessuale.

Spiagge nudiste: regole per l’accesso

L’idea di vietare o non autorizzare le spiagge nudiste per evitare esibizionismo, voyeurismo e molestie generali è in realtà controproducente. Sono gli stessi naturisti a rendersi conto per primi dell’esigenza di adattare la loro condotta al resto della società, adottando una serie di regolamenti e limiti nelle spiagge nudiste e negli altri spazi a loro riservati. In moltissime spiagge nudiste è ad esempio impedito l’accesso ai soli uomini, che si rendono più spesso protagonisti di molestie e insistenze varie. Questa regolamentazione è utile ad arginare il fenomeno, ma certamente lede gli interessi della stessa comunità naturista, visto che sono per la maggioranza uomini a sposare la filosofia del nudismo. Limiti che però rischiano di compromettere l’accesso alle spiagge nudiste da parte delle coppie gay ad esempio.

In generale comunque il mondo naturista è popolato da persone che vivono con spontaneità la loro filosofia. Non mancano famiglie che passano le loro vacanze nei vari campeggi, resort e villaggi naturisti, in ambienti perfettamente tutelati e al sicuro da spiacevoli incontri.

Accostare nudismo ed esibizionismo è un grave errore, che può portare a un controproducente irrigidimento legislativo; impedire l’istituzionalizzazione di spiagge e spazi nudisti non fa altro che popolare questi spazi non solo di nudisti, ma anche di elementi indesiderati, costringendo così i veri naturisti a migrare verso le spiagge “normali”, con gli inconvenienti che questo comporta.

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×